menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di droga tra Madonnella e Carrassi: sei pusher in manette

Tra gli arrestati anche due insospettabili, incaricati di custodire la droga all'interno delle proprie abitazioni. Tra i clienti operai, imprenditori, studenti, minorenni e ma anche professionisti

"Portami le birre", "apparecchia per gli amici". Frasi 'in codice' con le quali i clienti, che quasi quotidianamente contattavano il proprio pusher di fiducia, ordinavano la droga da acquistare. Un'attività particolarmente redditizia, quella gestita da sei spacciatori baresi tra i quartieri Madonnella e Carrassi, scoperta dai carabinieri della Compagnia di Bari centro.

Tra i sei destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica - quattro in carcere e due agli arresti domiciliari - ci sono spacciatori di professione, ma anche due uomini insospettabili, che avevano il ruolo di custodire le sostanze stupefacenti per conto dei pusher all’interno delle rispettive abitazioni.

I NOMI DEGLI ARRESTATI

L'indagine dei carabinieri, durata circa quattro mesi, ha permesso ai militari di ricostruire nel dettaglio le dinamiche dell’attività di spaccio. Cocaina, hashish e marijuana venivano fornite quotidianamente - con centinaia di cessioni contestate al gruppo di pusher - ad una clientela estremamente diversificata, anche in relazione alla tipologia di stupefacente acquistato: operai, imprenditori, studenti, minorenni e ma anche professionisti, che quasi ogni giorno contattavano il loro venditore di fiducia per acquistare “momenti di trasgressione ed evasione”. I prezzi al dettaglio variavano dai 40 euro per ogni dose di cocaina ai 10 per una di marijuana, con un volume di affari per il gruppo pari a circa 5-6 mila euro al giorno.

VIDEO: GLI INCONTRI CON I CLIENTI E LA CONSEGNA DELLA DROGA

A carico dei componenti il gruppo, tutti tra l’altro già arrestati nel corso delle indagini, in occasione di singoli spacci o detenzioni, sono già stati sequestrati oltre 2 kg di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento