menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfugge ai controlli con una bici elettrica ma viene beccato con la droga: arrestato pregiudicato 44enne

Con sè aveva 10 dosi tra cocaina, marijuana e hashish per un peso di circa 18 grammi, la somma di 640 euro, frutto dell’illecita attività di spaccio, nonché tre telefoni cellulari sui quali veniva contattato dai numerosi clienti

I Carabinieri della Compagnia di Modugno hanno arrestato un 44enne pregiudicato del luogo, operaio, accusato di spaccio di droga. I militari erano già da tempo sulle tracce del 44enne, con precedenti specifici, residente nel centro storico, che, al fine di sfuggire ai controlli e agire indisturbato, si muoveva utilizzando una bici elettrica. 

Proprio nel centro storico, raggiungibile solo a piedi o in bici, l'uomo, certo di evitare di controlli, avrebbe svolto le sue attività illecite, utilizzando come 'deposito' per la droga un monovano che aveva in uso, a pochi passi dalla sua abitazione. 

Dopo una serie di servizi di osservazione e appostamenti, i carabinieri, al comando del capitano Corrado Quarta, una sera hanno individuato l'uomo mentre incontrava una donna, una giovane acquirente in via di identificazione. I militari appostati in zona hanno dunque sorpreso il pregiudicato, bloccandolo mentre usciva dal monovano in cui aveva appena prelevato la droga. L'uomo aveva con sè 10 dosi tra cocaina, marijuana e hashish per un peso di circa 18 grammi, la somma di 640 euro, frutto dell’illecita attività di spaccio, nonché tre telefoni cellulari: uno, in particolare, un microcellulare simile a quelli spesso sequestrati a detenuti in carcere, è risultato essere quello su cui l'uomo veniva contattato dai numerosi clienti.

Lo stupefacente e il denaro sono stati sequestrati mentre per il 44enne sono scattate le manette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento