Cronaca Modugno

La zona rossa non ferma lo spaccio: beccati a cedere le dosi, due giovani pusher arrestati nel Barese

Si tratta di due ragazzi di Modugno, di 20 e 26 anni: i carabinieri li hanno sorpresi durante la consegna ai 'clienti' e trovati in possesso di altra droga. Per tutti sono scattate anche le sanzioni per il mancato rispetto della normativa anti-Covid

Giovani spacciatori in zona rossa arrestati dai carabinieri. Nell'ambito dei controlli anti-covid messi in campo dai carabinieri della Compagnia di Modugno nell'ultimo fine settimana, due ragazzi sono finiti in manette per spaccio.

Il primo a finire nei guai è stato  un 26enne, volto noto alle Forze di polizia. Il giovane è stato sorpreso dai militari della Sezione Operativa di Modugno mentre cedeva due bustine di marijuana, pari a due grammi, a un coetaneo, quest’ultimo poi segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. La successiva perquisizione nei confronti del 26enne ha consentito di rinvenire un’altra dose della stessa sostanza pari a un grammo. Entrambi sono stati anche sanzionati per aver violato la normativa anti-covid. Il 26enne arrestato è stato sottoposto ai domiciliari e all’esito della convalida d’arresto è stato rimesso in libertà con l’obbligo di presentazione giornaliera ai Carabinieri.

Altro spacciatore da “zona rossa” finito in manette è stato un 20enne, sempre di Modugno, sorpreso sabato pomeriggio dai militari della Stazione CC di Bitritto mentre cedeva un grammo di marijuana ad un 17enne. Beccati nel momento in cui avveniva lo scambio, i militari hanno accompagnato i due giovani in caserma. In seguito alla perquisizione personale e domiciliare, il 20enne aveva addosso altre 4 dosi per un totale di 7 grammi di marijuana, la somma in contanti pari a 73 euro, ritenuta il provento dello spaccio e, in casa, 8 cipolline per un peso di 3,5 grammi di cocaina. Anche per lui, oltre alla sanzione per il mancato rispetto della normativa anti-covid-19, sono scattate le manette e all’esito della convalida è stato rimesso in libertà. Il minore, segnalato alla Prefettura, è stato affidato ai genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La zona rossa non ferma lo spaccio: beccati a cedere le dosi, due giovani pusher arrestati nel Barese

BariToday è in caricamento