Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Libertà / Via Domenico Nicolai

Bari, sparatoria Libertà: Giuseppe Mercante ferito in via Nicolai

Giuseppe Mercante, 59 anni, è ritenuto il capo dell'omonimo clan del quartiere Libertà. A ferirlo tre colpi d'arma da fuoco esplosi contro di lui mentre si trovava in una pescheria

I rilievi sul luogo dell'agguato - foto TeleNorba

Agguato in via Domenico Nicolai al quartiere Libertà. Un uomo di 59 anni, Giuseppe Mercante (detto 'Pinuccio u' drogat') è stato ferito poco fuori da una pescheria. Mercante sarebbe stato raggiunto da tre colpi di pistola, uno dei quali al torace, e viene ora sottoposto ad intervento chirurgico nel policlinico di Bari.

Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che a tendere l'agguato siano state due persone a bordo di una motocicletta. Alcuni testimoni, tra l'altro, avrebbero notato la presenza di un'automobile marciare in controsenso nei pressi del luogo dove è poi avvenuta la sparatoria: non è escluso che la vettura sia la stessa i cui occupanti hanno poi soccorso Mercante trasportandolo in ospedale. L'uomo è ancora in sala operatoria.

Forse una pistola a tamburo l'arma usata. Fino a questo momento, infatti, non è stato recuperato alcun bossolo.

2 marzo 2011 - Il 2 marzo del 2001 le Fiamme Gialle hanno sgominato un’organizzazione dedita all’usura, arrestando cinque persone. Fra questi figurava anche Giuseppe Mercante, ritenuto capo dell’omonimo clan ‘Diomede-Mercante’. Mercante solo pochi giorni prima era uscito dal carcere dopo aver scontato una condanna di oltre due anni per associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di sigarette.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, sparatoria Libertà: Giuseppe Mercante ferito in via Nicolai

BariToday è in caricamento