A Bitonto si torna a sparare: colpi d'arma da fuoco nel centro storico, feriti due giovani

Due ragazzi trasportati in ospedale: hanno 17 e 29 anni. Indagini dei carabinieri in corso per far luce sull'accaduto

Le forze dell'ordine nel centro storico di Bitonto dopo la sparatoria di dicembre - Foto Ansa

A Bitonto si torna a sparare. A due mesi di distanza dalla sparatoria costata la vita all'innocente Anna Rosa Tarantino, nel paese si registra un nuovo episodio criminale.

L'agguato

La sparatoria è avvenuta in tarda mattinata, nel centro storico della cittadina. Due ragazzi - di 17 e 29 anni - sono stati raggiunti da colpi d'arma da fuoco alle gambe e ad una spalla. I due, accompagnati in ospedale dopo il fatto, non sarebbero in gravi condizioni. Il ferimento è avvenuto in un orario in cui la zona è molto frequentata. Sull'accaduto indagano i carabinieri. Al momento, i due feriti non avrebbero fornito elementi utili a chiarire l'accaduto.

Chi sono i due feriti

Uno dei due feriti è il 29enne Giuseppe Antuofermo. Ritenuto luogotenente del capo clan Domenico Conte (il cui gruppo è in lotta con i Cipriani per il controllo dei traffici illeciti nella cittadina), Antuofermo è stato stato bersaglio in altri agguati in passato. Nel 2015, fu raggiunto da tre colpi d'arma da fuoco nei pressi della sua abitazione, mentre nel 2013 riuscì ad evitare i proiettili, che si conficcarono nelle vetrine di alcuni negozi in via Partigiani. L'altro ferito è un 17enne che si trovava in compagnia di Antuofermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stretta delle forze dell'ordine

L'aggiato odierno è avvenuto nonostante la rafforzata presenza delle forze dell'ordine nel paese, disposta dal ministro dell'Interno Minniti all'indomani della sparatoria di fine anno costata la vita ad Anna Rosa Tarantino. Numerosi sono stati, da allora, gli arresti e i sequestri di polizia, carabinieri e Finanza, che hanno smantellato numerose 'centrali dello spaccio' sia nel centro storico che nella periferia del paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento