menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'agguato - Foto Ansa

Il luogo dell'agguato - Foto Ansa

Agguato di Bitonto, si pente il 20enne ferito: trasferito in una località protetta

Giuseppe Casadibari, ritenuto vero obiettivo della sparatoria dello scorso 30 dicembre, ha deciso di collaborare con gli inquirenti. Intanto qualcuno si è introdotto nella casa in cui viveva

Dimesso ieri dall'ospedale, Giuseppe Casadibari ha lasciato Bitonto. Il 20enne, considerato il vero obiettivo dell'agguato costato la vita ad una donna innocente - l'84enne Anna Rosa Tarantino - ha infatti deciso di collaborare ed è stato trasferito con la sua famiglia in una località protetta, come previsto dal programma di protezione.

Intanto, qualcuno si sarebbe introdotto nell'abitazione in cui viveva, mettendola a soqquadro, come mostrato oggi dalle immagini mandate in onda dal Tg3 Puglia. La testimonianza del giovane potrebbe essere decisiva per far luce su quanto accaduto quella tragica mattina del 30 dicembre, e risalire agli autori dell'omicidio di Anna Rosa Tarantino.

Secondo la Dda, l'agguato sarebbe stato la risposta ad una precedente sparatoria compiuta poco prima davanti alla casa di un pregiudicato di un clan della città. A Bitonto, infatti, sarebbe in corso una guerra tra i clan Conte e Cipriano per il controllo delle piazze dello spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento