rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Bari Vecchia / Piazza Federico II di Svevia

"Champagne non pagato" e lo ferisce a colpi di pistola: giovane fermato per la sparatoria di Capodanno a Bari Vecchia

S tratta di un 28enne, già noto alle Forze dell'Ordine, accusato di tentato omicidio aggravato, detenzione e porto abusivo di arma comune da sparo

La Squadra Mobile di Bari ha fermato il presunto responsabile del grave ferimento di un 30enne pregiudicato del Borgo Antico, colpito da alcuni di pistola nel pomeriggio di Capodanno: si tratta di un 28enne, già noto alle Forze dell'Ordine, accusato di tentato omicidio aggravato, detenzione e porto abusivo di arma comune da sparo.

L'uomo avrebbe sparato, all'interno di un deposito di bevande a pochi passi dal Castello Svevo, in piazza Federico di Svevia, alcuni colpi d'arma da fuoco con una calibro special, colpendo il 28enne all'inguine, alla coscia e al gluteo.

La vittima è stata sottoposta a più interventi chirurgici da parte dei medici del Policlinico di Bari: attualmente il 28enne è ricoverato in prognosi riservata ma non in pericolo si vita. Il presunto autore, assistito dal proprio legale, avrebbe anche reso dichiarazioni confessorie agli inquirenti, avvalendosi poi della facoltà di non rispondere durante la convalida del fermo. Il gip, su richiesta della procura, ha disposto la prosecuzione della detenzione nel carcere di Bari, in custodia cautelare. 

Le indagini della Mobile si stanno focalizzando sul movente della sparatoria e individuare l'arma: secondo le prime informazioni, la causa sarebbe nel mancato pagamento, da parte del ferito, di alcune bottiglie di champagne ricevute dal 30enne.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Champagne non pagato" e lo ferisce a colpi di pistola: giovane fermato per la sparatoria di Capodanno a Bari Vecchia

BariToday è in caricamento