Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Sparatoria di Carbonara, il sindaco Decaro chiede l'aiuto dello Stato: "Due agguati in pochi giorni, stop a guerra di mala"

Il primo cittadino, in una nota, ha richiesto al Governo "di potenziare al più presto gli strumenti di controllo e di prevenzione dei reati nella nostra città"

Due sparatorie in meno di una settimana tra quella di martedì scorso a Madonnella e il conflitto a fuoco di stamattina a Carbonara che ha provocato un morto e un ferito grave. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, chiede l'intervento del governo per far fronte all'escalation malavitosa in città: "I tragici e preoccupanti fatti delle ultime ore a Bari stanno allarmando la nostra comunità - afferma in una nota il sindaco  -.Sappiamo che le attività delle Forze dell'Ordine sono già in corso e siamo sicuri che insieme al prezioso lavoro della Magistratura, daranno come sempre una risposta dura e immediata agli autori di questi infami episodi.  Se i due eventi dovessero essere legati tra loro, sarebbe purtroppo il segnale che è in corso una guerra tra organizzazioni criminali. Abbiamo bisogno dell'aiuto dello Stato per interrompere questa guerra e ne abbiamo bisogno subito.

"Più strumenti di prevenzione in città"

"Da parte mia -  ha aggiunto il sindaco - sono disponibile a lavorare sin da subito con il governo per aiutarlo a prendere le decisioni migliori. Al ministro dell'Interno Matteo Salvini chiedo, a nome di tutti i baresi, di dar seguito alle sue dichiarazioni rilasciate qui un paio di settimane fa e di potenziare al più presto gli strumenti di controllo e di prevenzione dei reati nella nostra città. Spero inoltre, che il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede proceda speditamente al ripristino della funzionalità del tribunale penale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria di Carbonara, il sindaco Decaro chiede l'aiuto dello Stato: "Due agguati in pochi giorni, stop a guerra di mala"

BariToday è in caricamento