Cronaca

Sparatoria dopo la lite in discoteca, arrestato latitante barese

Il 32enne Piero Ripoli era ricercato perchè accusato, insieme ad altri due giovani arrestati il 23 settembre scorso, di concorso nel tentato omicidio di quattro persone: l'episodio fuori da un locale di Castellaneta Marina

E' stato bloccato e arrestato a Milano, mentre si trovava a bordo di un treno Freccia bianca diretto a Lecce. A finire in manette il 32enne barese Piero Ripoli, destinatario di mandato di arresto europeo perchè accusato, insieme ad altri due complici in carcere dal 23 settembre scorso, di concorso nel tentato omicidio di quattro persone e di detenzione e porto illegale di pistola e di violenza privata continuata.

I carabinieri, al termine di una complessa indagine, hanno bloccato il latitante, che per un certo periodo si era rifugiato ad Amsterdam.

Il 9 marzo dello scorso anno, Ripoli, dopo una banale lite avvenuta in una discoteca di Castellaneta Marina, insieme ai due complici già in carcere (Ferruccio Antonio Marino, 33 anni, e Sergio Triggiani, di 31, entrambi di Japigia) diede vita ad uno spericolato inseguimento, esplodendo colpi di pistola contro l'auto di una comitiva di ragazzi tarantini. La sparatoria culminò con il ferimento di due giovani di 24 e 25 anni: il primo raggiunto da cinque proiettili alle gambe, il secondo colpito con un proiettile al dorso, vicino alla colonna vertebrale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria dopo la lite in discoteca, arrestato latitante barese

BariToday è in caricamento