Scarica di proiettili contro circolo del Libertà alla Vigilia di Natale ed estorsioni ai negozianti: fermati 7 giovanissimi

I destinatari dell'ordinanza emessa dalla Dda hanno tra i 19 e i 22 anni. Nel presunto gruppo anche Ivan Caldarola, figlio di Lorenzo, ritenuto al vertice dell'omonimo clan

La Squadra Mobile di Bari ha fermato nel corso di un'operazione, 7 persone, tra i 19 e i 22 anni, ritenute componenti di un gruppo criminale con base nel quartiere Libertà, contiguo al clan Strisciuglio. Tra i destinatari dell'ordinanza, emessa dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, vi è anche Ivan Caldarola, figlio di Lorenzo, considerato al vertice dell'omonimo clan. Proprio il giovane 19enne, per gli inquirenti, avrebbe avuto un ruolo apicale nella presunta organizzazione. Uno dei fermati, Antonio Raggi 'detto il biondo' è stato bloccato all'aeroporto di Palese di ritorno da Sharm El Sheikh. Le accuse contestate, a vario titolo, sono di tentata estorsione aggravata, porto e detenzione illegale d'arma da fuoco.

Il blitz: i nomi dei fermati

L'inchiesta della Dda e della Squadra Mobile

Le indagini sono cominciate a novembre scorso, a seguito dell'incendio dei locali di una ditta di onoranze funebri al Libertà, secondo quanto rilevato dalla Squadra Mobile, a causa di una richiesta di pizzo non evasa ai malviventi. Pochi giorni fa, invece, un episodio dai contorni inquietanti: il 24 dicembre scorso vennero esplosi numerosi colpi di pistola all'indirizzo di un circolo ricreativo del Libertà. Secondo gli inquirenti, il numero di proiettili sparati farebbe pensare a una dimostrazione della potenza criminale del gruppo, "della capacità d'intimidazione nei confronti della collettività e di controllo del territorio di loro pertinenza".

>>> VIDEO: L'ATTENTATO INCENDIARIO, LA 'STESA' DELLA VIGILIA, LE ARMI SEQUESTRATE <<<

Caldarola "alla ricerca di un kalashnikov"

La pericolosità di Ivan Caldarola, inoltre sarebbe emersa ancor di più in questi giorni: il giovane si sarebbe attivato nel reperire un kalashnikov da utilizzare, secondo la Squadra Mobile, per più gravi azioni criminali. Nel corso delle perquisizioni a seguito dei fermi sono state rinvenute anche 2 pistole, 50 munizioni di vario calibro, un giubbotto antiproiettile,  300 grammi di eroina e 22 grammi tra hashish e marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento