Sparatoria a San Girolamo, ucciso Nicola Lorusso

L'agguato intorno alle 9.30 in via Van Westerhout. L'uomo, sorvegliato speciale, è stato raggiunto da diversi colpi d'arma da fuoco mentre si trovava nei pressi della sua abitazione

Omicidio questa mattina, intorno alle 9.30, nel quartiere San Girolamo. Nel mirino dei killer Nicola Lorusso, classe '56, sorvegliato speciale, padre di Umberto Lorusso, 37 anni, ritenuto dagli investigatori il capo dell'omonimo clan della zona.

Secondo le prime informazioni raccolte, la vittima sarebbe stata avvicinata dai sicari in via Van Westerhout, nei pressi della sua abitazione, mentre si trovava in auto con la moglie. Lorusso, probabilmente accortosi di essere seguito da un'altra auto, avrebbe fatto scendere la donna dall'auto. A quel punto i killer avrebbero fatto fuoco, esplodendo numerosi colpi di kalashnikov, alcuni dei quali avrebbero raggiunto l'uomo alla testa e al volto.

Sul posto sono intervenuti carabinieri e polizia. Sull'episodio indaga la Squadra Mobile della Questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento