rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca San Paolo

Agguato al quartiere San Paolo: resta ricoverato in Rianimazione il 23enne. Ferita in maniera non grave la ragazza

Intanto proseguono le indagini dei carabinieri per far luce sull'accaduto: almeno sette i colpi esplosi dal sicario, che potrebbe essere arrivato a bordo di un'auto

Raggiunto alla parte bassa dell'addome da uno dei colpi (almeno sette, secondo quanto sinora ricostruito) esplosi contro la sua auto che percorreva in viale delle Regioni: restano gravissime le condizioni del 23enne ferito ieri in un agguato al quartiere San Paolo. Il giovane è tuttora ricoverato in Rianimazione. Non sono gravi invece le condizioni della ragazza 15enne, la fidanzata, che viaggiava con lui: la 15enne sarebbe stata ferita a un piede, e si trova in osservazione in ospedale ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

Intanto proseguono le indagini per far luce sull'agguato. Il 23enne, Nicola Cassano, è ritenuto vicino al clan Strisciuglio. Nelle scorse ore, i carabinieri, coordinati dalla pm della Dda di Bari Bruna Manganelli, come riporta Ansa, hanno eseguito rilievi e stub e ascoltato testimoni, oltre ad aver acquisito immagini di videosorveglianza della zona. Il sicario potrebbe essere arrivato a bordo di un'auto, forse guidata da un complice, raggiungendo l'utilitaria della vittima per poi fare fuoco. Sul posto sono stati ritrovati sette colpi calibro 9.

(Foto Ansa: la macchina crivellata di colpi)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato al quartiere San Paolo: resta ricoverato in Rianimazione il 23enne. Ferita in maniera non grave la ragazza

BariToday è in caricamento