Cronaca San Pasquale / Via Gaetano Postiglione

San Pasquale, spari in via Postiglione: nel mirino un uomo vicino ai Caracciolese

E' accaduto ieri sera: tre colpi di pistola sono stati esplosi nel portone dell'abitazione di Antonio Moretti, ritenuto vicino a Giacomo Caracciolese, boss del rione, ucciso in un agguato lo scorso 5 aprile

Ancora una sparatoria a Bari. E' accaduto ieri sera, intorno alle 21, in via Postiglione, al quartiere San Pasquale. Tre colpi di pistola sono stati esplosi nel portone di una palazzina dove vive Antonio Moretti, 31 anni, ritenuto dagli investigatori molto vicino a Giacomo Caracciolese, boss del rione, freddato a colpi di pistola in pieno giorno, in via dei Mille, il 5 aprile scorso.

Sull'accaduto indaga la polizia: ascoltato dagli agenti della Squadra mobile, Moretti ha riferito di aver udito i colpi da casa sua, escludendo però che potessero essere destinati a lui. Non è ancora chiaro se si sia trattato di una intimidazione o se chi ha fatto fuoco avesse invece il preciso intento di uccidere.

Moretti figura tra gli iscritti nel registro degli indagati per il triplice omicidio avvenuto il 19 maggio scorso al quartiere San Paolo, in cui furono uccisi  Vitantonio Fiore, figlio del boss Giuseppe, e altri due giovani. Gli inquirenti hanno sempre ritenuto quell'esecuzione una vendetta per l'uccisione del boss Giacomo Caracciolese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pasquale, spari in via Postiglione: nel mirino un uomo vicino ai Caracciolese

BariToday è in caricamento