Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

L'uomo, rintracciato in un appartamento a Bari, sarebbe l'autore della sparatoria avvenuta a fine giugno in un locale di Fasano. Alcuni giorni fa era inoltre sfuggito alla cattura nell'operazione della Dia che ha sgominato una rete italo-albanese di narcotrafficanti

Si nascondeva a Bari, in un appartamento trasformato nel suo 'covo', il 32enne albanese Vullnet Daci, ritenuto dai carabinieri il responsabile dell’esplosione di due colpi di arma da fuoco avvenuta - secondo quanto ricostruito, in seguito ad una lite in strada con altri soggetti - alcuni giorni fa in un affollato bar nel centro storico di Fasano.

Come riporta Brindisireport, i carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R. della Compagnia di Fasano, dopo aver individuato il 32enne, lo hanno rintracciato a Bari e arrestato con le accuse di porto abusivo di arma da fuoco, danneggiamento ed esplosioni pericolose in luogo pubblico.

Inoltre, l'uomo è stato tratto in arresto anche in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per aver preso parte ad un'associazione dedita al traffico internazionale di cocaina e marijuana, dalla quale era riuscito a sottrarsi lo scorso 30 giugno, nell’ambito dell’operazione della Dia denominata “Kulmi” (dall’albanese testa, vertice) che ha permesso di ricostruire l’attività di gruppo criminale, composto da 37 soggetti dediti al traffico di sostanza stupefacente dalle coste albanesi a quelle italiane.

(foto di repertorio)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

BariToday è in caricamento