Fa shopping con banconote false, bloccata 21enne a Turi

La giovane è stata fermata dai militari dopo la segnalazione partita da una ferramenta del centro cittadino: è stata trovata in possesso di diverse banconote da 50 euro, tutte contraffatte

Foto di repertorio

Aveva fatto shopping in diversi negozi, tra Bitetto, Sannicandro e Turi, pagando con banconote false. Una negoziante però si è accorta del 'trucco', e ha chiamato i carabinieri. E' accaduto a Turi. In manette, per detenzione e spendita di monete falsificate, è finita una 21enne barese.

Intorno alle 20 di mercoledì sera, la titolare di una ferramenta del centro del paese ha segnalato al 112 che poco prima una ragazza aveva cercato di acquistare all’interno della sua attività della merce per un valore di circa 11 euro, utilizzando una banconota di 50 euro sospetta. La stessa, ai dubbi sollevati dalla negoziante, si era immediatamente allontanata. Sulla base della descrizione fornita dalla commerciante, i militari sono riusciti ad individuare, all’interno di un negozio di accessori per la casa, poco distante dalla ferramenta, la ragazza in questione intenta ad acquistare una candela profumata, servendosi di una banconota del taglio di 50 euro.

Bloccata nel momento del pagamento, i militari hanno constatato che la banconota in suo possesso era palesemente falsa. I militari hanno quindi approfondito gli accertamenti, a partire da altri scontrini in suo possesso, appurando che la donna deteneva 120 euro in banconote del taglio da 10 e 20 euro, autentiche, provento generato dal resto della spendita di biglietti contraffatti di diverse attività commerciali di comuni limitrofi, e precisamente in un panificio di Bitetto e un negozio per animali di Sannicandro di Bari. La stessa 21enne è stata trovata in possesso di altre quattro banconote da 50 tutte false, che si accingeva a spendere.

Le cinque banconote recuperate dai carabinieri, palesemente contraffatte non solo nella consistenza cartacea, ma anche per una zigrinatura artificiale, riportanti tutte lo stesso numero seriale, sono state sequestrate. La 21enne è stata posta agli arresti domiciliari e dovrà rispondere del reato continuato di detenzione e spendita di banconote false.

La donna, accompagnata in Tribunale nella mattinata odierna, al termine della celebrazione del rito direttissimo, è stata condannata a un anno e quattro mesi di reclusione con il beneficio della pena sospesa.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento