rotate-mobile
Cronaca

Defibrillatori e nursery obbligatori nei lidi pugliesi, le novità dell'ordinanza regionale

Incontro tra l'assessore Piemontese e gli operatori del settore: stabilita l'apertura obbligatoria dal 3 giugno al 3 settembre. Previsti più servizi per le famiglie

Obbligo della presenza di defibrillatori, spiagge aperte tutto l'anno e stabilimenti più accoglienti per famiglie, in particolare quelle con bimbi piccoli. L'assessore regionale pugliese al Bilancio, Raffaele Piemontese, ha discusso l'ordinanza con operatori del settore, enti e associazioni interessate. Piemontese ha affermato di volere norme "sempre più vicine alle concrete esigenze di chi vive e fa vivere le nostre coste, un patrimonio naturale che si valorizza e conserva grazie ad attività umane regolate e sostenibili". Tra le novità previste anche l'aumento dei limiti riservati alla balneazione, portato a 200 metri di distanza da spiagge e scogliere base e 100 metri dalle coste a picco.

Confermato il principio di stagione balneare lungo l'intero anno solare e, di conseguenza, pssibilità di tenere attivi per tutto l'anno i servizi sulle aree di concessione. L'obbligo di apertura degli stabilimenti sarà valido dal 3 giugno al 3 settembre. Sul fronte servizi alle famiglie, previsto l'obbligo di dotare le strutture di un angolo nursery per neonati e bimbi piccoli, attrezzato con lavabo, fasciatoio o scalda-biberon.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Defibrillatori e nursery obbligatori nei lidi pugliesi, le novità dell'ordinanza regionale

BariToday è in caricamento