Cronaca Stanic / Strada Torrebella

Questione San Nicola, il Comune accelera: "Litigare non serve, il Bari lo riconsegni"

L'assessore Sannicandro ha dato mandato agli uffici di Palazzo di Città per la restituzione dell'impianto dopo il mancato rinnovo della convenzione

Il Comune chiede ufficialmente all'As Bari di lasciare completamente lo Stadio San Nicola, dopo l'annuncio di ieri da la comunicazione del trasloco della parte amministrativa del club a Japigia da parte di Antonio Matarrese: "Ho dato mandato  agli Uffici Sport, Patrimonio ed Edilizia - ha spiegato l'assessore comunale all'Urbanistica Elio Sannicandro - di avviare il procedimento per la riconsegna dello stadio San Nicola al Comune'' dopo il mancato rinnovo della convenzione tra la società biancorossa e Palazzo di Città. Una vicenda spinosa dalle conseguenze nefaste sul piano sportivo, ovvero il trasferimento delle gare interne del Bari in un'altra città che ospita un impianto omologato per la Serie B: l'altro stadio cittadino, il 'Della Vittoria' non sarebbe al momento utilizzabile poichè inidoneo alle disposizioni del Decreto Pisanu sulla sicurezza negli impianti sportivi professionistici. 

Sannicandro, comunque, non cerca lo scontro frontale con la famiglia Matarrese: "Per 23 anni - afferma - il Bari ha avuto in consegna lo stadio garantendo la manutenzione ordinaria - ha aggiunto Sannicandro - mentre al Comune spettava quella straordinaria. Nei prossimi giorni gli uffici dovranno valutare i costi di gestione anche per stabilire l'entità del fitto per una singola gara o per altri utilizzi. Litigare - continua Sannicandro - porta a peggiorare le cose. Il Bari finora non è vero che non ha pagato un euro: ha garantito i servizi per la manutenzione dell'impianto sul piano ordinario. Sono emersi dubbi da parte del sindaco sulla convenzione e dubbi da parte del Bari sulla sostenibilità delle spese per un ulteriore anno. Che fare? E' nostro impegno trovare una soluzione''.

Nelle prossime settimane, dunque, potrebbero intensificarsi i contatti per giungere a un accordo tra le parti, non più procrastinabile, visto l'avvicinarsi del prossimo campionato. Forse proprio per questa ragione il Bari non ha ancora avviato la campagna abbonamenti per la stagione 2013-2014. Un'ulteriore tegola su questa convulsa estate biancorossa, dove giorno dopo giorno vengono meno anche le certezze più consolidate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questione San Nicola, il Comune accelera: "Litigare non serve, il Bari lo riconsegni"

BariToday è in caricamento