Cronaca

Stadio San Nicola, pronto il piano di concessione: "Sulla durata deciderà il Consiglio"

A disposizione dei consiglieri comunali il ricco dossier preparato dal Comune: previste quattro ipotesi temporali, dai 3 ai 15 anni. Per il concessionario anche la possibilità di affiancare al nome San Nicola anche quello di uno sponsor

Quattro potenziali alternative di gestione da 3, 5, 10 e 15 anni da parte di un soggetto con esperienza e qualità tecnico-economiche, l'affidamento a titolo gratuito dell'impianto a un concessionario che si accollerà dei costi di manutenzione ordinaria e straordinaria e la possibilità di affiancare al nome dell'arena quello di uno sponsor: sono alcuni dei punti fondamentali del piano economico e finanziario per la concessione dello stadio San Nicola, predisposto dalla Ripartizione Sport, ufficialmente completato e consegnato ai consiglieri comunali baresi. Un passaggio fondamentale dopo l'approvazione della delibera d'indirizzo da parte dell'assemblea cittadina: il corposo documento, di 130 pagine, è stato redatto da un consulente, l'ingegner Bartolo Silvestri, selezionato da una short list certificata dal Comune dopo l'indisponibilità di tecnici tra i dipendenti di Palazzo di Città e del Coni pugliese.

Il ricco dossier, completato in 70 giorni, contiene dati storici e tecnici relativi all'impianto, ma anche un'analisi demografica, quantitativa e qualitativa dell'utilizzo dello stadio negli ultimi anni: "Nello studio - spiega l'assessore comunale allo Sport, Pietro Petruzzelli - ogni ipotesi prospetta determinati costi e ricavi, tenendo anche conto dell'eventuale permanenza della Fc Bari in Serie B o di una promozione in A, circostanza in cui vi sarebbero maggiori ricavi per il gestore accompagnati da più oneri", in pratica un maquillage del San Nicola con il rifacimento delle vele e dei seggiolini.

In base all'analisi dei costi (utenze, costi per il personale, tari e tasse varie incluse) la concessione risulta conveniente se spalmata su più anni, 10 e 15, in sostanziale pareggio con un accordo per 5 anni, in perdita se l'intesa sarà solo triennale. Ovviamente, allargando l'orizzonte temporale dell'affidamento, inciderà ancor di più il futuro sportivo della squadra: "Sarà il Consiglio - ha affermato Petruzzelli -  a scegliere l'ipotesi da prendere in considerazione. E' una prerogativa dell'assemblea. Preciso inoltre che il bando è aperto a tutti i soggetti che vorranno investire, fatto salvo l'obbligo di dare in fitto lo stadio all'Fc Bari 1908, in modo da tutelare i tifosi e la società". La delibera sarà discussa nei prossimi mesi dal Consiglio comunale, dopo essere transitata in Giunta. Quindi, si potrà procedere all'individuazione del gestore. Questione di mesi ma, per lo meno, era importante mettere un punto fermo su una vicenda importante per la città e il suo impianto sportivo principale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio San Nicola, pronto il piano di concessione: "Sulla durata deciderà il Consiglio"

BariToday è in caricamento