Stadio San Nicola tra incuria e nuovo inizio, il sopralluogo dei consiglieri comunali: "Impianto in abbandono"

Visita, questa mattina, della Commissione Trasparenza: rilevate criticità in alcuni settori, in particolare nella Tribuna Ovest. Le opposizioni: "Fermare il degrado"

Una passeggiata sulle tribune, nello sky box della Ovest, ma anche nell'area stampa e nel cuore dello stadio, per verificare lo stato di manutenzione a pochi giorni dal debutto interno di Serie D della nuova Ssc Bari contro la Sancataldese. Nei mesi scorsi le vicende attorno alla mancata iscrizione della vecchia Fc Bari al campionato di Serie B avevano provocato un terremoto sportivo ( e non solo) in città, e lo stadio ne aveva risentito. Solo da poche settimane l'impianto è stato reso nella disponibilità della nuova società, anche in virtù della concessione da parte del Comune. Si è così potuto mettere in atto i primi interventi, come ad esempio il rifacimento del manto erboso, ormai pronto per la nuova stagione. Nel pomeriggio è prevista la consegna ufficiale da parte del sindaco Decaro delle chiavi al presidente Luigi De Laurentiis.

Il sopralluogo dei consiglieri comunali

In mattinata vi è stato invece un sopralluogo della Commissione Trasparenza del Comune di Bari con i consiglieri Irma Melini (Misto), Giuseppe Muolo (Pd), Pasquale Finocchio (Misto), Sabino Mangano (M5S), Filippo Melchiorre (Fratelli D'Italia), e Giuseppe Carrieri (BaRiNasce) che hanno visionato varie zone dell'impianto, a cominciare dalla Tribuna Ovest: i seggiolini dell'area vip appaiono in pessime condizioni, così come la parte dedicata alla stampa e alcune zone interne. Tra gli interventi eseguiti, riferiscono i consiglieri, il ripristino di docce e soffioni negli spogliatoi degli atleti: "E' uno stadio abbandonato a se stesso - spiega Melini -. La colpa, a mio avviso, è dell'amministrazione comunale. Ho inviato più volte lettere ada Anac e Corte dei Conti per fare chiarezza sulla questione. Al momento non si sa neppure l'ammontare dei lavori necessari per la riqualificazione. Chi ci va a perdere sono i cittadini baresi visto che il San Nicola è la più grande opera pubblica della città".

Dello stesso avviso anche Carrieri: "Manto erboso, spogliatoi e zona uffici, sono stati oggetto di un lungo lavoro di pulizia e messa in ordine da parte della Multiservizi e di alcune aziende private con rilevanti costi a carico del Comune di Bari e quindi della Città. Importanti - rimarca - invece sono le persistenti criticità della struttura che, poche settimane di manutenzione, non possono certo ripristinare dopo anni di totale e completo abbandono. La nostra preoccupazione principale è la sicurezza dei tifosi, che dovrebbero assistere in tranquillità a una partita di calcio. Ecco perchè da tempo abbiamo chiesto e chiediamo che gli oneri della manutenzione straordinaria siano a carico del Comune di Bari, che può senz'altro intercettare e attivare finanziamenti statali e/o europei. Il più grande impianto sportivo pugliese ha bisogno infatti di investimenti importanti,  per fermare il degrado". 

Per Sabino Mangano (M5S) va eliminato anche il "lontano parente degli spazi definiti SkyBox negli stadi italiani ed esteri" realizzato in tribuna Ovest, "una costruzione pacchiana, fuori contesto, utilizzata durante gli ultimi mesi della scorsa stagione senza che nessun tecnico, dirigente, assessore, direttore generale o proprio il Sindaco, abbiano mai preso provvedimenti (o almeno non ne abbiamo traccia) denunciando i precedenti utilizzatori dell'impianto. Per questo - aggiunge -  presenterò apposita denuncia chiedendo la rimozione della struttura abusiva, che potrebbe rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità, e chiederò una verifica interna all'amministrazione al fine di individuare eventuali responsabilità dovute alla mancanza di controlli vista la netta visibilità della struttura". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento