menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce di morte, dispetti e aggressioni all'ex compagno: 43enne arrestata per stalking

Il caso a Monopoli: la donna avrebbe perseguitato per mesi l'ex convivente, arrivando in un'occasione a colpirlo con un ferro da stiro e a imbrattare le pareti del suo locale con scritte spray

Da sei mesi perseguitava l'ex compagno, con minacce di morte, aggressioni e danneggiamenti del locale della vittima. Ai domiciliari, con l'accusa di stalking, è finita una 43enne, arrestata dai carabinieri a Monopoli.

Le indagini sono partite dopo la denuncia dell'uomo, un 41enne titolare di una pizzeria del paese. La donna, non rassegnandosi alla fine della relazione, si sarebbe resa responsabile di una serie di minacce, aggressioni fisiche e dispetti a danno dell'ex convivente. In particolare, a novembre scorso, aveva colpito il 41enne alla testa con un ferro da stiro, mandandolo al pronto soccorso. A ciò si erano sommati gli atti vandalici ai danni della pizzeria dell'uomo, con vetri rotti e pareti imbrattate da scritte ingiuriose con la vernice spray. Episodi documentati anche dal sistema di videosorveglianza del locale, e che, secondo gli investigatori, avevano provocato anche la diminuzione della clientela della pizzeria, "intimorita dalle ripetute incursioni della donna, che, in alcuni casi, si verificavano anche durante l’orario di apertura dell’esercizio e davanti gli occhi degli avventori seduti ai tavoli".

Su disposizione del GIP di Bari, la 43enne, accusata di atti persecutori, lesioni personali e danneggiamento, è finita agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento