A processo per stalking a una dottoressa: chiesta condanna a 8 mesi per un 52enne

Vittima una professionista in servizio presso un ambulatorio di guardia medica. All'uomo era stata inizialmente contestata anche la violenza sessuale: reato poi dichiarato improcedibile

Una condanna a otto mesi di reclusione (pena sospesa) è stata chiesta dalla Procura di Bari per Maurizo Zecca, 52enne di Acquaviva a processo per stalking nei confronti di una dottoressa di guardia medica.

Gli episodi contestati risalgono all'autunno 2016. Inizialmente all'uomo era stata contestata anche la violenza sessuale: reato poi dichiarato improcedibile per querela tardiva. Per questa ragione l'uomo, dopo l'arresto, era stato prima collocato ai domiciliari e poi sottoposto alla misura alternativa del divieto di avvicinamento alla vittima.

Nei mesi scorsi, la perizia psichiatrica disposta su richiesta del difensore dell'uomo, l'avvocato Filippo Castellaneta, ha stabilito che il 52enne sarebbe affetto da un "vizio parziale di mente", un "disturbo bipolare cronico con caratteristiche psicotiche", che comunque gli consente di intendere e volere e quindi di essere giudicato. La sentenza è attesa per il 1° aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento