Cronaca Noci

Appostamenti e pedinamenti all'ex convivente nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato 47enne

L'uomo, disoccupato di Noci, è accusato di atti persecutori nei confronti della donna. Già in passato aveva ricevuto un provvedimento restrittivo per i suoi comportamenti

Arrestato per stalking un 47enne di Noci, disoccupato, che già in passato era stato accusato di azioni persecutorie nei confronti dell'ex convivente. Comportamenti che avevano portato il giudice a emettere un provvedimento restrittivo che gli vietava di avvicinarsi alla donna. Divieto di fatto non seguito, visto che l'uomo ha continuato a perseguitare l'ex convivente, tempestandola di telefonate, messaggi, facendosi trovare sotto la sua abitazione e, addirittura, pedinandola e seguendola ovunque.

Le molestie, denunciate dalla donna e documentate dai Carabinieri, sono andate avanti per qualche tempo, così da determinare la sostituzione della misura cautelare del divieto di avvicinamento con quella restrittiva. I militari, pertanto, si sono presentati nell’abitazione del 47enne che è stato sottoposto agli arresti domiciliari, così come disposto dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice, che ha ravvisato gli estremi del reato di 'atti persecutori'.

I Carabinieri della Stazione di Noci hanno tratto in arresto A.P.M., 47enne, disoccupato, del luogo, raggiunto da un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Bari.

L’arrestato non rassegnatosi alla separazione intervenuta dalla ex coniuge, aveva posto in essere dei comportamenti persecutori nei confronti della donna e pertanto era stato già colpito da un provvedimento di “divieto di avvicinamento”. Nonostante il divieto impostogli, l’uomo ha continuato a perseguitare la sua ex moglie, tempestandola di telefonate, messaggi, transitando sotto la sua abitazione e, addirittura, pedinandola e seguendola ovunque.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appostamenti e pedinamenti all'ex convivente nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato 47enne

BariToday è in caricamento