menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'attira in un uliveto, la picchia e minaccia con i coltelli: salvata dai Carabinieri, arrestato l'ex

In manette è finito un 49enne. L'uomo, in un'altra circostanza, avrebbe anche abusato sessualmente della sua vittima. Molestie e persecuzioni sarebbero durate tre mesi

I Carabinieri di Conversano hanno arrestato un 49enne libero professionista accusato di atti persecutori e violenza sessuale nei confronti della sua ex compagna. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Bari, Francesco Pellecchia, su richiesta del sostituto procuratore Marcello Quercia che ha coordinato le indagini dei militari, avviate alcuni giorni fa. I Carabinieri, infatti, sono intervenuti in soccorso di una 39enne che sarebbe stata attirata dall'uomo in un uliveto tra Monopoli e Conversano, con il pretesto di un incontro pacificatore. Lì la donna sarebbe stata picchiata e minacciata con due lunghi pugnali. L'intervento dei militari ha consentito di salvarla e di recuperare i coltelli (lunghi circa 15 cm) gettati dall'uomo durante la fuga. 

Bloccato mentre si recava a casa della vittima

La vittima, assistita dai Carabinieri, ha sporto denuncia e raccontato gli ultimi tre mesi passati tra "minacce e violenze" ad opera dell'ex compagno, il quale non si rassegnava alla fine della loro relazione. Nello scorso mese, inoltre, nel corso di un altro incontro 'chiarificatore' a Taranto, la donna avrebbe subito abusi sessuali da parte dell'uomo. I Carabinieri hanno avviato subito le ricerche ma il 49enne era irreperibile. La donna, però, lo aveva notato nuovamente mentre si aggirava nelle vicinanze della sua abitazione. I militari lo hanno dunque bloccato a Cassano mentre, alla guida della propria auto, si dirigeva nuovamente verso la casa della vittima. Inutile il tentativo di invertire la marcia con la propria vettura: il 49enne è stato quindi arrestato e condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento