rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

'Cityreev', shopping a misura di cliente: il commercio del futuro in una app barese

L'idea è di un gruppo di giovani creativi: la piattaforma aiuterà i negozianti a ottimizzare il proprio servizio tenendo conto di gusti e tendenze del pubblico. Gli acquirenti potranno così ricevere offerte mirate ed esclusive: "Dal 2020 lo shopping passerà in gran parte dal proprio smartphone"

A passeggio per via Sparano diamo un'occhiatina allo smartphone. Improvvisamente sullo schermo compare un messaggio che ci sorprende in positivo: i jeans visti qualche giorno prima in un negozio lì vicino sono finalmente scontati del 20%. Tutto merito di quella app scaricata in precedenza, che informa di offerte, promozioni e quant'altro possa aiutarci nei nostri acquisti. Lo shopping del futuro, a Bari, potrebbe essere davvero così. Una potenzialità concreta resa possibile dalla creatività e dall'ingegno di un team di giovani baresi, ideatori di 'Cityreev', un sistema per ottimizzare il commercio adattandolo alle esigenze dei clienti, coinvolgendoli in base a gusti, preferenze e abitudini.

L'idea si è posizionata tra le finaliste della Start Cup 2015, il concorso organizzato da Regione Puglia e Arti con premiazione finale, la scorsa settimana alla Fiera del Levante: "Ci siamo resi conto - spiega Francesco Capozzi, tra i fautori di 'Cityreev' assieme a Dino Anaclerio e Marica Larizza - che i commercianti tradizionali, specie nella nostra regione, oltre a soffrire la crisi, hanno spesso un gap tecnologico rispetto agli altri. Con il nostro sistema, facciamo in modo che gli operatori possano avere informazioni dettagliate sui propri clienti, potendo poi proporre offerte mirate". La piattaforma consiste in 4 'parti': oltre alla app per smartphone e tablet, gratuita, vi sono un pannello di controllo dove il commerciante può confrontare dati e decidere le strategie da seguire, uno smart hub che controlla l'afflusso dei clienti nel negozio e un server dove vengono raccolte ed elaborate le informazioni. La app, riconoscendo gusti e tendenze, fornirà suggerimenti specifici al cliente, attrraverso anche fidelizzazioni come raccolte punti oppure offerte speciali.

"Ci rivolgiamo non solo ai singoli negozianti, ma anche ad associazioni che raggruppano varie attività in una zona. Bari è una città che ha il commercio nel proprio sangue ma non si è ancora rinnovata pienamente. Le nuove generazioni, a dire il vero, sono più aperte a queste innovazioni e crediamo la nostra idea possa rilanciare il settore. Questi sistemi di contextual e proximity marketing, applicati da grandi multinazionali, possono, in questo caso, favorire le aziende del nostro territorio con vantaggi per gestori e consumatori". Il prossimo passo, per 'Cityreev', sarà trovare investitori e operatori commerciali disposti a sperimentare. Se è vero che, in base a studi internazionali, nel 2020 lo shopping passerà in gran parte dal proprio smartphone, è giusto farsi trovare pronti e preparati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Cityreev', shopping a misura di cliente: il commercio del futuro in una app barese

BariToday è in caricamento