menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"I miei figli aggrediti e derubati nei pressi della stazione, questa è la nostra realtà senza sicurezza"

La denuncia di una mamma sulla bacheca del sindaco Decaro: i due ragazzi, di 14 e 18 anni, avvicinati con la scusa di una sigaretta, derubati dei soldi che avevano nel portafogli

Avvicinati con la scusa di una sigaretta, poi aggrediti e derubati del denaro che avevano nel portafogli, una manciata di euro per poter comprare i biglietti del treni per tornare a casa. Vittime dell'episodio, avvenuto giovedì sera nei pressi della stazione di Bari, due ragazzi di 14 e 18 anni.

A raccontare l'accaduto, sulla bacheca Fb del sindaco Decaro, è la mamma dei due ragazzi: "I miei figli uno di 14 e 18 anni - scrive la donna - stavano recandosi presso la stazione della FAL quando mio figlio di 14 anni è stato avvicinato da un "tipo" che chiedeva una sigaretta. Mio figlio gli ha risposto che non fumava e il "tipo" ha cominciato a mettergli le mani addosso come una perquisizione. Trovato il portafoglio gli ha sfilato i soldi 7.50€ per poi lanciarglielo in faccia. Purtroppo erano soldi x prendere il treno. Mi hanno chiamato e siamo andati a prenderli.  Il "tipo" ha diviso il bottino con un suo compare che sostava al chioschetto della biglietteria. Non voglio rimproverarla o insultarla per la scarsa sicurezza - conclude la donna - purtroppo è una realtà dei nostri tempi. Voglio solo che Lei sia al corrente di cosa sia successo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento