rotate-mobile
Cronaca

Cassonetti stracolmi anche di domenica, controlli di vigili urbani e Amiu: 12 multe

In tanti aggirano il divieto domenicale e con il caldo la situazione diventa allarmante. Tra ieri e questa mattina 12 i cittadini multati al Libertà. L'assessore all'Ambiente Petruzzelli: "L'atteggiamento dei baresi deve cambiare"

Cassonetti stracolmi, cumuli di sacchetti e anche rifiuti ingombranti abbandonati sui marciapiedi davanti ai bidoni. Scene che nel fine settimana si ripetono simili in diverse zone della città, nonostante ormai da mesi sia in vigore l'ordinanza che vieta il conferimento dei rifiuti indifferenziati di domenica e durante i festivi. Una situazione che il caldo intenso di questi giorni non rifiuti in strada-2può che aggravare, accrescendo cattivi odori e disagi dal punto di vista igienico. Tra la giornata di domenica e questa mattina, i cittadini multati da vigili urbani e ispettori Amiu per il mancato rispetto dell'ordinanza sono stati dodici, tutti al Libertà, uno dei quartieri in cui il divieto è meno rispettato.

"Il divieto di conferimento domenicale non deve spingerci a conservare un giorno in più i rifiuti in casa ma deve convincerci che l’unica soluzione possibile è fare la raccolta differenziata", insiste l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli. “Accompagnando la squadra di vigili urbani e di ispettori ambientali in questi due giorni - commenta Pietro Petruzzelli - ho avuto la conferma che la pulizia e il decoro urbano della nostra città dipende molto dal rispetto delle regole da parte di tutti noi. Questo non significa che l’amministrazione comunale e l’Amiu non debbano migliorare nell’efficienza dei servizi di spazzamento, raccolta e lavaggio delle strade, però noi tutti abbiamo il dovere di impegnarci nella raccolta differenziata". "La strada per convincere tutti i cittadini baresi ad adottare comportamenti virtuosi è ancora in salita ma l’amministrazione comunale ha deciso di intraprendere un percorso difficile perché questa è una delle priorità nei prossimi anni di governo della città. È l’unico modo per dimostrare di amare davvero la propria città. Perciò, se sarà necessario continuare ad elevare sanzioni e punire chi non rispetta l’ambiente, lo faremo senza indugio e, a rischio di sembrare impopolare, continuerò a metterci la faccia. Sono convinto che noi baresi non siamo diversi dai cittadini di altri Comuni, dobbiamo solo comprendere che è diventato improcrastinabile assumere un atteggiamento profondamente diverso sui temi ambientali".

Ma oltre ai comportamenti incivili che molti baresi purtroppo tardano ad abbandonare, c'è anche un'altra questione sollevata da molti cittadini. Spesso - e anche in questo caso le segnalazioni su Fb si moltiplicano - ad essere stracolmi sono anche i cassonetti destinati alla raccolta differenziata: e così non è raro che anche i sacchetti pieni di differenziata stracolma-2plastica, ad esempio, finiscano per ammonticchiarsi sui marciapiedi. Segno che, probabilmente, il servizio di ritiro di carta, plastica, vetro e umido, previsto in alcuni giorni della settimana, andrebbe potenziato, così come anche il numero di bidoncini a disposizione. 

*Ultimo aggiornamento ore 15
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti stracolmi anche di domenica, controlli di vigili urbani e Amiu: 12 multe

BariToday è in caricamento