rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Stop a truffe e raggiri, incontri nelle parrocchie per la 'Settimana dell'anziano'

L'iniziativa promossa dal Comune in collaborazione con Polizia, Associazione per i diritti degli anziani (Ada) e Uil Pensionati Puglia: per una settimana, in diverse parrocchie della città, si terranno incontri per sensibilizzare e informare gli anziani sulle possibili truffe in cui potrebbero incorrere

Avvicinati in strada, oppure raggirati in casa, da truffatori che si presentano come medici, come sedicenti amici dei propri cari, o come addetti di società di servizi. Gli espedienti escogitati dai truffatori possono essere diversi, ma nella gran parte dei casi vittime designate dei raggiri sono le persone anziane.

Per informare gli anziani e metterli in guardia sui possibili rischi di truffe, il Comune, in collaborazione con  Polizia di stato, Associazione per i diritti degli anziani (Ada) e Uil Pensionati Puglia, ha organizzato "la Settimana dell’anziano… stop a truffe e raggiri", un'iniziativa di sensibilizzazione che toccherà tutti i Municipi, con incontri nelle parrocchie.

"Il Comune di Bari, e in particolare la commissione Pari opportunità, non possono che promuovere iniziative come questa - ha spiegato presentando l'iniziativa Alessandra Anaclerio,  presidente della commissione consiliare Pari Opportunità  - che mirano ad avvicinare le istituzioni ai cittadini anziani per informarli ed aiutarli a prevenire situazioni in cui possano essere vittime di truffe e raggiri, un fenomeno difficile da fermare se non attraverso la prevenzione e l’informazione".

"Abbiamo iniziato l’attività di sensibilizzazione da quattro anni, grazie anche alla collaborazione della Questura di Bari - ha affermato Rocco Matarozzo -. La nostra esperienza ci dice che l’unica strada da perseguire è quella della prevenzione. L’unico modo per intervenire, quindi, è realizzare azioni di informazione e di coinvolgimento degli anziani stessi, possibili vittime di truffe e raggiri. Abbiamo quindi pensato di svolgere campagne di informazione direttamente nei luoghi di aggregazione degli anziani, chiedendo la collaborazione delle parrocchie. Informeremo gli anziani sulle possibili truffe: in casa, in strada, su internet, ricordando loro di rivolgersi sempre, anche nel dubbio, alle forze dell’ordine".

"Le truffe agli anziani rappresentano un fenomeno gravissimo - ha sottolineato Antonio De Iesu - perché costituiscono un danno patrimoniale consistente e, soprattutto, ledono l’autostima delle vittime: l’esser stati oggetto di un raggiro contribuisce a far vivere male gli anziani fino a comprometterne, nei casi peggiori, la salute stessa. Per questo, compito delle istituzioni e della Polizia di Stato è parlare direttamente agli anziani, guardandoli negli occhi, e dire loro una sola cosa: chiunque chieda loro del denaro, per un presunto debito di un familiare, o si presenti come rappresentante di un istituto di previdenza, chiunque li avvicini chiedendo denaro, è un truffatore".

Questo il calendario degli incontri:
- 15 giugno - ore 17.00: Parrocchia San Nicola - via Caravella, 11/B
- 16 giugno - ore 10.00: Parrocchia Sacro Cuore - via Cardassi, 15
- 17 giugno - ore 17.00: Parrocchia San Giorgio Martire - piazza De Ruggiero
- 18 giugno - ore 17.00: Parrocchia San Sabino - viale Caduti del 28 luglio 1943, 5
- 19 giugno - ore 10.00: Parrocchia Maria SS. Addolorata Opera Don Guanella

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop a truffe e raggiri, incontri nelle parrocchie per la 'Settimana dell'anziano'

BariToday è in caricamento