Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Ceglie del Campo / Piazza Santa Maria del Campo

Donne vittime di violenza, il Comune intitola una strada a Santa Scorese

A Palese una strada ricorderà Santa, uccisa nel 1991, a soli 23 anni, da uno spasimante con problemi psichici. Venerdì in Ateneo uno spettacolo teatrale ispirato alla sua storia

Una vita vissuta all'insegna della fede cristiana e dell'impegno per gli altri, spezzata brutalmente una sera di marzo del 1991 per mano di uno spasimante affetto da problemi psichici che da qualche tempo aveva preso a perseguitarla. E' la storia di Santa Scorese, nata a Bari il 6 febbraio 1968 e tra le prime vittime di 'stalking'. Santa fu uccisa dal suo aguzzino la sera del 15 marzo 1991, a soli 23 anni, mentre tornava a casa dopo una catechesi in parrocchia.

Leggi anche: Donne vittime di violenza, il caso di Addolorata Palmisani

Per tenere viva la memoria di Santa, dichiarata "Serva di Dio" il 7 settembre 1999 e per la quale è in corso un processo di beatificazione, la giunta comunale ha deciso di intitolare a suo nome una strada a Palese, nei pressi di piazza Bellini. Venerdì prossimo, inoltre, nell’Aula magna dell’Università verrà messa in scena una rappresentazione teatrale ispirata alla sua vita, intitolata “Santa delle perseguitate - l’incredibile caso di stalking di una giovane donna pugliese”. La manifestazione è stata organizzata con il patrocinio della Commissione Comunale per le Pari Opportunità.

Leggi anche: Uccisa dal fidanzato, la storia di Anna Costanzo

La giunta inoltre ha deciso di ricordare anche un'altra cittadina barese, Letitia Abbaticola, prima donna avvocato del foro barese iscritta all’albo il 24 novembre del 1930: a lei sarà intitolata una traversa di via Laforgia nel quartiere San Pasquale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne vittime di violenza, il Comune intitola una strada a Santa Scorese

BariToday è in caricamento