rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Modugno

Tragedia di Modugno, le vittime diventano dieci: morto anche Vincenzo Bruscella

Era uno dei tre soci dell'azienda di fuochi pirotecnici: era ricoverato al Caldarelli di Napoli. Domenica scorsa era morto l'altro titolare, Michele, nipote di Vincenzo e Antonio, unico dei tre sopravvissuto e unico indagato

Non ce l'ha fatta Vincenzo Bruscella, uno dei tre titolari dell'azienda di fuochi pirotecnici di Modugno devastata  dall'esplosione di venerdì scorso. Sale così a dieci il numero delle vittime della terribile tragedia.

Vincenzo, 65 anni, fratello di Antonio e zio di Michele Bruscella (deceduto domenica al Perrino di Brindisi), dal giorno del disastro era ricoverato al Caldarelli di Napoli con ustioni sull'85% del corpo.

Suo fratello Antonio, unico dei tre soci sopravvissuto alla strage è anche l'unico indagato nell'inchiesta della Procura di Bari: i reati contestati sono di disastro colposo e omicidio colposo.

Intanto questa mattina hanno preso il via gli accertamenti medico-legali sui corpi delle vittime. Obiettivo delle autopsie sarà quello di stabilire le cause dei decessi e anche, in base allo stato dei corpi, di trarre elementi utili alla ricostruzione di una possibile dinamica dell'incidente, cercando di capire chi degli operai si trovasse più o meno vicino al luogo dell'esplosione. La Procura ha nominato un collegio di quattro consulenti, coordinato dal professor Francesco Vinci, esperto in balistica forense ed esplosivi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Modugno, le vittime diventano dieci: morto anche Vincenzo Bruscella

BariToday è in caricamento