rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Strage treni Andria-Corato, la commissione parlamentare: "Mancanze dell'azienda"

La relazione sul disastro che a luglio 2016 provocò la morte di 23 persone e il ferimento di altre 50 a causa dello scontro tra due treni della Ferrotrambiaria

"Finora sono emersi tre piani cui ricondurre il tema della sicurezza dei trasporti ferroviari nelle reti regionali" e uno di questi "è costituito dall'effettiva gestione della sicurezza dei lavoratori, del trasporto e dell'esercizio della tratta in concessione da parte della società Ferrotramviaria. La mole di documenti acquisiti delinea un quadro di lacune, deficienze, superficialità, attenzione meramente formale all'organizzazione di un'impresa ferroviaria". Si tratta di alcuni stralci tratti dalla relazione della Commissione parlamentare d'inchiesta sull'incidente ferroviario del 12 luglio 2016 quando, sulla linea Andria-Corato della Ferrotramviaria si scontrarono 2 treni causando la morte di 23 persone e il ferimento di altre 50. Il dossier è stato presentato dalla  Commissione d'inchiesta, Camilla Fabbri, e sarà discussa ed eventualmente approvata in commissione l'1 agosto prossimo". Nella relazione viene precisato che "è opportuno" giungere a "considerazioni conclusive ed esaustive" dopo gli accertamenti tecnici disposti dalla procura di Trani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage treni Andria-Corato, la commissione parlamentare: "Mancanze dell'azienda"

BariToday è in caricamento