menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Leonardo del Turco

Via Leonardo del Turco

"Opere inutilizzate, sporcizia e poca sicurezza": l'appello dei residenti della 'zona 167' di Palese

Ieri sera il comitato di quartiere ha incontrato il presidente del quinto Municipio Giovanni Moretti. "Mancano anche aree verdi con giostrine per bambini" hanno spiegato

Opere pubbliche inutilizzate, pochi spazi verdi, interventi di pulizia e sporcizia: sono molti i problemi che affliggono la 'zona 167' - che comprende tutta l'area di via Pier Paolo Pasolini e via Leonardo del Turco -  del quartiere Palese. Tutte situazioni portate all'attenzione del quinto Municipio da diverso tempo e che ieri sera sono state ripresentate al presidente del Municipio Giovanni Moretti durante un'assemblea pubblica organizzata dal comitato di quartiere 'Palese zona 167' in un bar. 

Mercato Palese-2LE STRUTTURE DEL MERCATO - Il primo nodo centrale sono le strutture in ferro in via del Turco, che sarebbero dovute servire ad ospitare il mercato coperto ai lati della strada. Eppure da quando furono installate, su azione dell'amministrazione Di Cagno Abbrescia, sono rimaste inutilizzate e fatiscenti, mausolei del degrado a tempi alterni 'recintati' dalle reti dei lavori in corso. "Uno spazio che i mercatali non sfruttano neanche nei giorni di pioggia - spiega Moretti -. Per questo abbiamo chiesto al Comune di provvedere alla loro rimozione, così da riconvertirlo almeno in spazio con giostrine per i bambini, di cui c'è necessità nella zona 167". L'amministrazione però non vuole eliminare, per il conseguente danno erariale, le opere da loro stessi costruite e quindi la richiesta non ha ricevuto un riscontro positivo. Eppure il Municipio era riuscito a ridurre a zero le spese dell'intervento: "Avevamo trovato diverse ditte che avrebbero fatto il lavoro gratis, richiedendo solo in cambio di tenere il materiale rimosso, ma finché non veniamo autorizzati non possiamo fare niente". Intanto con i mercatali c'è un serrato dialogo per poter spostare l'area del mercato: i commercianti vorrebbero traslocare in via Tenente Ranieri, zona però giudicata troppo centrale dal Municipio, da qui il suggerimento di via Speranza, "che è ad una cinquantina di metri da quella strada" commenta Moretti. 

PULIZIA E SICUREZZA - Tra le richieste fatte dai residenti durante l'incontro di ieri ci sono poi i nodi sicurezza e pulizia. Nella zona si sono infatti moltiplicati i furti d'auto e negli appartamenti, da qui la volontà di installare un sistema di videosorveglianza che possa scoraggiare le azioni criminose. "Avevamo prodotto una delibera in cui richiedevamo l'installazione di due telecamere nella zona 167, ma al momento non abbiamo ancora ottenuto risposta. In tutto il Municipio sono però aumentati gli 'occhi elettronici', che ora sono all'incirca una ventina, ma quest'area deve essere ancora messa in sicurezza" prosegue Moretti. Quello che spaventa maggiormente i residenti è poi l'arrivo del porta a porta anche qui, che implicherà l'eliminazione dei cassonetti in un'area in cui i rifiuti abbandonati nel verde abbondano. Verde che invece vorrebbero fosse aumentato, con più giardini a disposizione dei bambini e magari aree giochi per intrattenersi. "La nostra idea - conclude il consigliere - sarebbe installare le giostrine in un parco che potrebbe sorgere in via Minervini. Anche questa è una delle tante delibere prodotte dal Municipio ormai da un paio d'anni". Da Palazzo di città, però, al momento tutto tace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento