Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Studenti in vacanza studio bloccati a Malta dopo casi Covid, il sindaco di Molfetta scrive a Di Maio: "Far rientrare ragazzi risultati negativi"

Circa 60 i giovani, tra cui uno molfettese, ai quali non viene ancora consentito il rientro, pur essendo risultati negativi al tampone. L'intervento del primo cittadino per chiedere che i ragazzi non contagiati possano rientrare e osservare la quarantena nei Comuni di residenza

C'è anche un ragazzo di Molfetta tra i circa 60 studenti italiani (tra cui ci sarebbero anche altri pugliesi) rimasti bloccati a Malta dopo che, all'interno del loro gruppo in vacanza studio, ventuno persone sono risultate positive al Covid. A questi giovani - come spiega il Comune di Molfetta in una nota - le autorità maltesi non avrebbero ancora consentito il rientro, pur essendo comunque risultati negativi al tampone.

Le autorità locali - riferisce il Comune - avrebbero trasferito tutti gli studenti risultati negativi in un hotel covid della città di Qawra, per un periodo di quarantena che dovrebbe terminare il prossimo 22 luglio.

Trattandosi di minori, il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, "esprimendo forte preoccupazione, ha scritto - annuncia la nota del Comune -  al Ministro Luigi Di Maio e al Presidente della Puglia, Michele Emiliano, affinchè attivino tutte le procedure per consentire il rimpatrio dei soli ragazzi risultati negativi al tampone e far svolgere il periodo di quarantena nei propri comuni di residenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti in vacanza studio bloccati a Malta dopo casi Covid, il sindaco di Molfetta scrive a Di Maio: "Far rientrare ragazzi risultati negativi"

BariToday è in caricamento