Cronaca

Stupro di gruppo a Molfetta, oggi gli interrogatori davanti al gip

Tre degli arrestati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il quarto ha invece riferito di non aver partecipato alla violenza di gruppo, ma di aver avuto successivamente un rapporto, a suo dire "consenziente" con la vittima

Si sono svolti questa mattina davanti al gip del tribunale di Trani Luca Buonvino gli interrogatori di garanzia dei quattro ragazzi - tutti di età compresa tra i 18 e i 25 anni -  arrestati lo scorso 25 novembre a Molfetta con l'accusa di violenza sessuale di gruppo su una 14enne.

Tre degli arrestati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il quarto, il 25enne, ha invece riferito di non aver partecipato né assistito allo stupro di gruppo, ma ammesso di aver avuto successivamente un rapporto sessuale, a suo dire "consenziente", con la ragazzina. Il legale del 25enne, l'avvocato Michele Salvemini, ha chiesto al gip di sostituire la misura degli arresti domiciliari con l'obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

LA VICENDA - Gli episodi di violenza risalirebbero alla primavera-estate del 2012. Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, l'idea della violenza di gruppo sarebbe nata da un falso profilo Facebook. Uno scherzo di cattivo gusto fatto da un'amica della 14enne, che a sua insaputa aveva aperto un profilo in cui la ragazzina si diceva "disponibile a tutto" e in cui veniva riportato anche il numero della vittima. Attraverso quelle informazioni il branco sarebbe riuscito quindi ad adescare l'adolescente. Nel primo episodio di violenza, la ragazzina era stata violentata a turno da cinque ragazzi, mentre altri cinque assistevano alla scena, bloccando e deridendo la vittima. Successivamente, il branco avrebbe continuato a molestare e minacciare la ragazza, che solo molti mesi dopo ha trovato il coraggio di denunciare i suoi aguzzini. Negli episodi sarebbero stati coinvolti anche tre minorenni, la cui posizione è attualmente al vaglio del Tribunale per i Minorenni di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro di gruppo a Molfetta, oggi gli interrogatori davanti al gip

BariToday è in caricamento