menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costretto a restituire parte della pensione, anziano si suicida

L'uomo, un 74enne, aveva ricevuto una comunicazione dall'Inps che gli chiedeva la restituzione di 5.000 euro indebitamente ricevuti. Così l'anziano, probabilmente preso dalla paura di non riuscire a pagare, si è tolto la vita lanciandosi dal balcone

Cinquemila euro ricevuti per errore dall'Inps, da restituire in rate di 50 euro al mese. Una comunicazione arrivata a pochi giorni dall'inizio nel nuovo anno che deve aver gettato nella disperazione un 74enne barese, che così, proprio il giorno di Capodanno, ha deciso di togliersi la vita buttandosi dal suo palazzo al quarto piano in via Roberto da Bari.

Ad accorgersi di quanto accaduto e a chiamare i soccorsi, è stato il fratello del 74enne, con il quale l'uomo condivideva  l'appartamento. Ed è stato sempre il fratello della vittima a raccontare ai carabinieri quanto quella comunicazione dell'Inps avesse turbato il 74enne, tanto da spingerlo a farsi prescrivere anche dei tranquillanti dal medico per cercare di sedare l'ansia.

L'anziano percepiva una pensione di 450 euro più 250 per gli anni trascorsi all'estero, in Germania e in Olanda, lavorando come operaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento