Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Sventato tentato suicidio in un palazzo: donna minaccia di lanciarsi dalla tromba delle scale, salvata dalla polizia

Gli agenti sono intervenuti negli scorsi giorni a Bari: la donna, da quanto emerso, soffriva di depressione ed è stata accompagnata in ospedale subito dopo essere stata bloccata

Sventato suicidio a Bari dopo l'intervento della polizia. Gli agenti sono intervenuti alcuni giorni fa in un palazzo del capoluogo, dopo che alle 10.30 era arrivata alla sala operativa una segnalazione relativa a una donna che minacciava di lanciarsi dalla tromba delle scale di un palazzo. Sul posto, oltre alla polizia, erano presenti anche i medici del 118 e i vigili del fuoco, che hanno notato subito la donna seduta sulla ringhiera in precario equilibrio, e hanno deciso di avvicinarsi il più possibile a lei senza farsi notare, salendo in modo silenzioso le scale fino a giungere al pianerottolo del settimo piano. 

Quando la donna si è accorta della presenza dei poliziotti, ha minacciato di lanciarsi nel vuoto qualora si fossero avvicinati. Gli agenti hanno quindi cercato di intavolare una trattativa, chiacchierando con lei e cercando di carpire la sua fiducia. Nel frattempo, sul posto sono giunti altri due equipaggi della Squadra Volante. Un equipaggio ha raggiunto i due colleghi che dialogavano con la donna, al fine di distrarla, l’altro ha cercato di posizionarsi sul pianerottolo dell’ottavo piano, alle sue spalle, a debita distanza, senza farsi notare.

Decisiva è stata l’intuizione di un poliziotto che le ha detto di essere un suo vecchio amico di scuola, situazione che ha incuriosito la donna. Proprio in quel frangente, approfittando del momento di distrazione, i due agenti che si erano posizionati alle sue spalle, con un balzo fulmineo sono riusciti ad afferrarla ed a riportata sul pianerottolo. Tranquillizzata, la donna è stata affidata a personale del 118 che l’ha condotta in ospedale.

Sul posto, i poliziotti hanno appreso che la donna era affetta da uno stato di depressione ed hanno recuperato alcuni effetti personali lasciati sulle scale e le chiavi di casa. Successivamente, si sono recati presso l’ospedale per riconsegnare il tutto alla donna che, commossa, è scoppiata in lacrime e li ha abbracciati e ringraziati per averla fermata, in quel momento di scarsa lucidità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sventato tentato suicidio in un palazzo: donna minaccia di lanciarsi dalla tromba delle scale, salvata dalla polizia

BariToday è in caricamento