rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Tangenti per gli appalti regionali, Emiliano: Servirà massima attenzione, controlli in corso"

Le parole del governatore dopo le nuove informazioni emerse dalle indagini della Guardia di Finanza, che hanno portato all'arresto di Mario Lerario

"Siamo di fronte a eventi molto gravi, tanto più se si considera che potrebbero essere stati commessi nel pieno dell’emergenza pandemica e approfittando dell’urgenza di procedere a gare e lavori finalizzati a proteggere vite umane". Commenta così il governatore Emiliano la vicenda dell'arresto dell'ex capo della Protezione Civile pugliese, Mario Lelario, accusato di aver intascato due tangenti da altrettanti imprenditori, che sarebbero legate appunto ad appalti collegati alla gestione Covid.

"La Protezione Civile svolge un insostituibile lavoro in questi tempi di pandemia - prosegue Emiliano nella nota - Dovremo quindi continuare a presidiare ogni luogo nel quale sono in corso attività vaccinali e di tracciamento, anche nelle scuole, legate alla gestione dell’emergenza sanitaria. 
Ho immediatamente affidato al dottor Nicola Lopane la responsabilità di gestione della Protezione Civile e della Sezione Strategie e Governo dell’offerta, chiedendogli di affrontare la gestione quotidiana, ma anche di sottoporre a verifica attenta tutte le procedure per ripristinare la trasparenza e la legalità".

Il governatore ha poi assicurato che il segretario generale della Presidenza, Roberto Venneri, responsabile dell’anticorruzione, attiverà tutti i controlli contabili e amministrativi straordinari sulle attività svolte da Lerario. "Il Dirigente arrestato era già stato sostituito dalla responsabilità dell’Ufficio di Economato da altro dirigente, dottor Francesco Plantamura - prosegue Emiliano - Infine, si comunica che le competenti strutture regionali hanno notificato in carcere al dirigente arrestato il provvedimento di sospensione dal lavoro. Mentre, per il funzionario indagato a piede libero per i reati di falso e turbativa d’asta,  è stato disposto il trasferimento dall’Economato ad altra diversa struttura.

I fatti che stanno emergendo dalle indagini in corso obbligano tutti, al di là di tutti i controlli e le verifiche ordinariamente svolti in ogni settore della Amministrazione Regionale, ad un’ulteriore massima allerta su qualunque procedura di gara, di affidamento e di accreditamento e simili per la acquisizione di beni e servizi che sarà indetta ribadendo a ciascuno delle decine di responsabili dei centri di spesa la massima attenzione e trasparenza nella applicazione delle procedure previste dalla legge”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti per gli appalti regionali, Emiliano: Servirà massima attenzione, controlli in corso"

BariToday è in caricamento