Cronaca

Tangenti a Modugno, il Comune parte civile nel processo

Tra i 27 imputati, anche gli ex sindaci Pino Rana e Mimmo Gatti. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione per delinquere, concussione, corruzione, falso, peculato, estorsione, truffa, riciclaggio e lottizzazione abusiva

Il Comune di Modugno ha chiesto di costituirsi parte civile nel processo relativo allo scandalo sulle presunte tangenti in cambio di concessioni edilizie, che vede imputate 27 persone tra cui imprenditori, ex amministratori e funzionari del Comune. L'udienza preliminare è stata celebrata questa mattina.

Gli imputati - tra cui gli ex sindaci di Modugno Pino Rana e Mimmo Gatti - sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere, concussione, corruzione, falso, peculato, estorsione, truffa, riciclaggio e lottizzazione abusiva.

Secondo quanto emerso dalle indagini, consiglieri comunali, assessori e dipendenti, avrebbero preteso e riscosso tangenti per il rilascio di concessioni edilizie ad un imprenditore, la cui testimonianza ha dato poi avvio all'inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti a Modugno, il Comune parte civile nel processo

BariToday è in caricamento