Ancora carcasse di tartarughe tra San Girolamo e Fesca: ritrovati due esemplari in un giorno

Al primo, rinvenuto nel tratto del waterfront antistante le case Arca, se ne è aggiunto un secondo ritrovato sulla spiaggia del lido Massimo: "E' il quarto caso in pochi giorni, fare chiarezza su quanto sta accadendo"

La carcassa di tartaruga ritrovata sul waterfront - Seconda foto nell'articolo: la carcassa di Fesca

Ancora carcasse di tartarughe tra San Girolamo e Fesca. A neppure una settimana di distanza dall'ultimo caso segnalatotarta2-3, sulla spiaggetta del canalone, due nuovi ritrovamenti sono stati segnalati nella sola mattinata di oggi. Il primo è avvenuto sulla spiaggia del waterfront, nel tratto all'altezza delle case Arca, seguito a poche ore di distanza da un secondo ritrovamento, a Fesca, sulla spiaggia del Lido Massimo.

A segnalare entrambi gli episodi Peppino Milella, presidente dell'associazione IX Maggio: "Questa volta si tratta di carcasse ormai in decomposizione - spiega Milella - Nel caso di San Girolamo, sembra che la tartaruga abbia ingerito plastica, poiché si vede un pezzo fuoriuscire dalla parte sotto la bocca".

Ma il presidente dell'associazione IX Maggio torna anche a sottolineare la frequenza sempre maggiore di questi episodi: "E' la quarta carcassa  rinvenuta in meno di venti giorni - sottolinea Milella - Non serve più limitarsi a rimuoverle senza darci spiegazioni, noi vogliamo capire cosa sta accadendo, perchè questi episodi sempre più numerosi".

Dei ritrovamenti odierni è stato informato anche il 'Centro di recupero tartarughe marine' del WWf di Molfetta, che nelle prossime ore effettuerà un sopralluogo. "L'escalation è preoccupante - commentano dal Centro di Recupero Tartarughe Marine di Molfetta - oggi altre due Caretta decapitate si sono spiaggiate. Siamo a cinque ritrovamenti in pochi giorni tutti sul litorale compreso tra Bari e Trani. Questa è una strage - E i colpevoli la pagheranno cara! Il cerchio dei sospettati si sta stringendo grazie all'intervento delle Forze dell'Ordine ad alla collaborazione dei cittadini. Questi killer vanno fermati! Anche perché dagli animali agli esseri umani il passo è breve: quindi condividiamo e circondiamo gli assassini con le loro stesse malefatte! E chiunque abbia informazioni utili a fermare lo stragista di tartarughe si faccia sentire contattandoci su questa pagina".

*Ultimo aggiornamento ore 13.40

tartaruga fesca-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento