Salvate e curate dai volontari del WWF, festa a Molfetta per la liberazione di tre tartarughe marine

Fiamma, Priamo e Merlino - questi i nomi dati alle tre Caretta caretta - erano erano state tratte in salvo e curate dai volontari del Centro Recupero del WWF. Sabato sono tornate a nuotare in mare

Erano rimaste intrappolate nelle reti dei pescatori, e sarebbero di certo morte se non fosse stato per l'intervento dei volontari del Centro di Recupero del WWF di Molfetta. Così Fiamma, Priamo e Merlino - questi i nomi dati dai volontari a tre tartarughe Caretta Caretta - dopo essere state sottoposte alle necessarie cure, sabato scorso sono finalmente tornate a nuotare liberamente.

La liberazione, avvenuta con la collaborazione della Capitaneria di Porto, si è trasformata in una vera e propria festa, alla quale hanno preso parte gli studenti della scuola Fornelli di Bitonto, della Giaquinto e dell’IPSIAM di Molfetta, la Lega Navale, il Circolo Vela, la Compagnia del Mare e l’associazione @diveinformation.

"I nostri ragazzi stanno seguendo un progetto della PAI relativo alla conoscenza del mondo animale" – ha spiegato all'agenzia Geapress.org il prof. Lauciello, dirigente scolastico della scuola primaria Fornelli – "La scorsa settimana abbiamo visitato il centro di recupero e oggi hanno vissuto questa bellissima esperienza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il nostro impegno non conosce sosta – ha aggiunto il responsabile del Centro di Recupero tartarughe marine Pasquale Salvemini – proseguono, infatti, le visite didattiche e, soprattutto, la cura degli esemplari ancora ospitati nella struttura molfettese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento