Tartarughe marine in difficoltà, due esemplari salvati dalla Guardia costiera a Capitolo e Bari

Il primo intervento per un animale ferito alla testa, forse da un'imbarcazione, spiaggiato in una zona difficilmente accessibile; il secondo esemplare, salvato nelle acque del porto del capoluogo, presentava un'embolia

Due interventi nel giro di poche ore, due tartarughe marine salvate dalla Guardia costiera. 

Il primo intervento è avvenuto a Capitolo, dove un cittadino ha segnalato la presenza di un esemplare di circa 50 chili e lungo quasi un metro, spiaggiato in una zona difficilmente accessibile. Tratto in salvo, l'animale è stato poi affidato dai militari della Guardia Costiera ai volontari del WWF del “Centro recupero tartarughe marine” di Molfetta. L’esemplare presentava evidenti ferite alla testa, segno di un probabile  impatto con imbarcazioni in navigazione, oppure per danni collegati alla pesca.

Una seconda segnalazione è giunta alla sala operativa della Capitaneria di porto di Bari da parte di un operatore del porto, resosi conto della presenza di una tartaruga marina in apparente difficoltà, dal momento che non riusciva ad immergersi ed allontanarsi dalla banchina n. 16 del porto mercantile, con il rischio di essere travolta da una mercantile che si apprestava all’ormeggio. L’esemplare è stato recuperato prontamente grazie all’intervento dell’equipaggio del battello veloce GC A62, e quindi trasportato presso la caserma “W. Fachin” della Guardia Costiera. Da un primo esame effettuato presso la clinica del Dipartimento di medicina veterinaria dell’Università di Bari, e in attesa dell’esito dei primi esami, sembra che l’esemplare abbia subito un principio di embolia, probabilmente a causa della sua pesca accidentale in una rete a strascico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Guardia Costiera invita tutti i cittadini a voler segnalare al numero 1530, con tempestività, tutti gli avvistamenti di eventuali spiaggiamenti di specie protette ferite o in difficoltà, al fine di poter attivare la rete di soccorsi e l’intervento immediato del personale specializzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento