Cronaca

Tasse Politecnico di Bari, più tempo per pagare la seconda tranche. Dal Cda sì anche a rateizzazione

Il termine ultimo è stato spostato al 28 febbraio. Nuova protesta di Link, i cui rappresentanti sono stati poi auditi dal Cda. L'associazione sulle misure adottate: "Non una vittoria completa, ma passo in avanti"

Il Cda del Politecnico di Bari ha autorizzato il rinvio della scadenza per il pagamento della seconda tranche della retta, slittati dal 12 al prossimo 28 febbraio. La delibera approvata prevede anche la possibilità di rateizzare, per gli importi complessivamente superiori ai 1800 euro l'anno, sia la seconda rata e la terza con scadenza luglio (fino a un massimo, rispettivamente di cinque e tre soluzioni, Agevolazione anche per gli studenti che hanno già consetuito la laurea triennale o la conseguiranno dal 1° gennaio al 30 aprile 2018 e che intendono iscriversi alla magistrale. In questo caso verrà loro scalato l’importo della seconda tranche, già pagata per la triennale, dall’importo complessivo della retta per la magistrale.

"Sentiamo il dovere, come Politecnico, di fare tutto il possibile, con le risorse che abbiamo a disposizione, per andare incontro alle esigenze degli studenti e delle loro famiglie" ha commentato il rettore, Eugenio Di Sciascio: "E questo lo facciamo - aggiunge - nonostante abbiamo accusato il colpo della no tax area che, da un lato, ha giustamente esteso la platea degli studenti che vengono esentati dal pagamento delle tasse ma, dall’altro lato, ha causato agli atenei minori entrate che sono state solo parzialmente ristorate da stanziamenti compensativi. Il Politecnico -conclude Di Sciascio - si conferma un ateneo con livello di tassazione tra i più bassi in Italia, pur mantenendo standard eccellenti di qualità della didattica, della ricerca scientifica e dei rapporti con il territorio, come dimostrano tutti gli indicatori nazionali e internazionali sulle performance, i risultati delle collaborazioni con le imprese e le indagini sull’occupazione dei nostri laureati". Le agevolazioni deliberate dal cda - fanno sapere dal Politecnico - sono state proposte dal rettore Di Sciascio sulla base delle richieste degli stessi studenti, attraverso le associazioni studentesche.

Nuova protesta di Link

Nel pomeriggio, infatti, in contemporanea con la seduta del Consiglio di Amministrazione, si è tenuto un nuovo sit-in del collettivo Link per chiedere migliori condizioni per gli studenti e un "dimezzamento" delle tasse, a pochi giorni da un'altra manifestazione durante l'inaugurazione dell'Anno Accademico. Gli studenti hanno poi ottenuto di poter partecipare alla seduta per poter esporre le proprie richieste. "Non la possiamo considerare una vittoria completa, ma è sicuramente un passo avanti verso la tutela del diritto allo studio degli studenti", il commento dell'associazione in relazione alle misure approvate, che hanno accolto - ma solo in parte - le proposte avanzate dal collettivo studentesco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse Politecnico di Bari, più tempo per pagare la seconda tranche. Dal Cda sì anche a rateizzazione

BariToday è in caricamento