menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tasse universitarie, la denuncia degli studenti: "Niente proroga delle rate per i laureandi"

Per l'associazione Link, il provvedimento dell'Ateneo metterebbe a rischio la possibilità per i ragazzi di laurearsi a luglio, visti i contributi da pagare

"La proroga per il pagamento delle tasse è stata concessa, ma non ai laureandi della sessione di luglio". A denunciare la 'discriminazione' per gli studenti dell'Università di Bari è l'associazione Link, che in una nota ha chiesto all'ente di prodigarsi per impedire il salasso per i ragazzi, con ripercussioni anche sulla loro carriera universitaria. "Ci sono numerosi studenti e studentesse - afferma il coordinatore di Link Bari Piercarlo Melchiorre - che non riusciranno a laurearsi per tasse troppo alte da pagare in tempi cosi stretti".

Il rischio, come spiega lo stesso Melchiorre, è di vedere ancora diminuire le immatricolazione nell'Ateneo barese e a poco sarebbero servite quindi le battaglie in Consiglio e in Senato Accademico, grazie alle quali erano state prorogate la seconda e terza rata dell'attuale anno accademico. La soluzione per i ragazzi di Link? Un ripensamento totale del sistema delle tasse in Ateneo. "È necessario che l'amministrazione dia risposte chiare - conclude Melchiorre -, capaci di includere tutte e tutti nel mondo della formazione e smetta di compiere scelte che mettono in difficoltà gli studenti come ad esempio ha rappresentato la mora dei 50 euro per il ricalcolo delle tasse calcolando successivamente l'isee o per chi si è ritrovato, per errori non imputabili a lui, la mancata autorizzazione per l'accesso al dato ISEE."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento