menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Petruzzelli, audizione in Comune: "Attendiamo 4,4 milioni dal Governo"

Il sovrintendente Biscardi ha risposto alle domande della Commissione Bilancio a Palazzo di Città: dialogo con i sindacati sulla questione esuberi. Il teatro è ottavo tra gli Enti Lirici nazionali per punteggio 'artistico'

La Fondazione Petruzzelli ha inviato una relazione alla Corte dei Conti e ai soci dell'Ente sull' intricata gestione delle risorse umane negli ultimi anni, con il conseguente contenzioso riiguardante tot figure profesisonali e le relative cause di reintegro, attendendo anche 4,4 milioni di euro dal Ministero dei Beni Culturali, fondi congelati dopo l'arresto dell'ex direttore amministrativo, Vito Longo, arrestato per la vicenda dei presunti appalti truccati all'interno del teatro: in Commissione comunale Bilancio e Partecipate, a Palazzo di Città, è stato il giorno dell'audizione del sovrintendente della Fondazione, Giuseppe Biscardi, il quale, rispondendo alle domande dei consiglieri, ha fornito una fotografia dell'attuale stato dell'Ente nel momento clou di una importante riorganizzazione per fronteggiare l'emergenza dovuta proprio alle richieste di reintegro. Di ieri l'annuncio del licenziamento di 74 figure per l'impossibilità economica, denunciata dalla Fondazione, di sostenere un numero maggiorato di dipendenti. La procedura sarà concordata anche con i sindacati, a patto però che i saldi restino invariati. Biscardi ha però descritto anche alcuni aspetti positivi della fase di risanamento: il punteggio artistico proietta il Petruzzelli all'8 posto tra gli Enti lirici nazionali: ciò significherà più finanziamenti collegati al Fondo Unico per lo Spettacolo. La Fondazione, inoltre, ha esternalizzato gli appalti per le pulizie, le maschere e i custodi, questi ultimi due con gare europee triennali.

Tra gli aspetti affrontati anche la riorganizzazione dell'archivio del teatro, a buon punto secondo il sovrintendente. Sull'audizione è intervenuto il vicepresidente della Commissione comunale Bilancio, Michele Picaro (Ap-Ncd): "Si sta mettendo mano - spiega - a una situazione che anche la cronaca nera ha dimostrato di essere fonte di 'magna magna' generale'. Il Sovrintendente sta dando una linea artistica ed economica che porterà il Petruzzelli ad essere tra i teatri italiani con bilanci risanati. Ci aspettiamo che il sindaco faccia la sua parte e che vada a Roma per ottenere i finanziamenti. Diamo atto del repulisti fatto da Biscardi",

Più critico, invece, Giuseppe Carrieri (Impegno Civile): "Se la Fondazione Petruzzelli, invece di produrre teatro e musica, è costretta oggi a produrre licenziamenti collettivi e si avvia verso una stagione di inevitabili conflitti sindacali, lo si deve a chi colpevolmente e irresponsabilmente, negli anni passati, ha gestito centinaia di rapporti di lavoro a tempo determinato,che si sono poi trasformati in centinaia di cause. Chiederò quindi immediatamente al Sindaco di Bari di avere copia della relazione della Fondazione consegnata alla Corte dei Conti di intraprendere, senza indugio, ogni azione legale nei confronti degli autori dei danni (non solo economici) arrecati al Petruzzelli. Chiederò inoltre al Sindaco -anche quale neo presidente dell'ANCI- di sollecitare il Governo a incrementare il fondo unico spettacolo (o a riequilibrarlo in funzione delle attuali attività delle fondazioni liriche italiane) in modo cosi' da aumentare le risorse finanziarie  a disposizione della Fondazione Petruzzelli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento