menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la compagna e tenta di uccidere il figlio di 4 mesi: arrestato 40enne

L'uomo è accusato di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. Il bambino e la donna sono stati ricoverati al Policlinico

Avrebbe minacciato di uccidere il proprio bambino di 4 mesi ma è stato fermato dai Carabinieri: in manette, a Conversano, è finito un 40enne originario di Bari, con piccoli precedenti penali. Secondo quanto ricostruito dai militari, l'uomo avrebbe litigato con la compagna convivente, una 33enne di origini marocchine, per questioni riguardanti problemi economici e il rischio di sfratto.

Il piccolo è stato recuperato dai Carabinieri

Dopo averla insultata e picchiata, il 40enne si sarebbe scagliato contro il loro bambino di 4 mesi, portandolo via mentre stringeva in mano un coltello da cucina. Giunti per strada, avrebbe poi cominciato a minacciare di uccidere il piccolo. Diversi passanti hanno allertato i Carabinieri che sono intervenuti immediatamente: uno dei militari lo ha disarmato mentre l'altro ha recuperato il piccolo. La donna e il bambino sono stati soccorsi e ricoverati nel Policlinico di Bari: non sono, fortunatamente, in pericolo di vita.

L'uomo è accusato di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere: dopo l'arresto è stato condotto in carcere a Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento