Cronaca Carrassi / Corso Alcide de Gasperi, 307

Tenta la fuga dal carcere, ma viene fermato dall'agente di polizia. L'allarme: "Organico carente a Bari"

Il racconto è stato riportato dal sindacato Sappe. La tentata evasione è avvenuta ad opera di un 21enne straniero, detenuto per furto e reati contro il patrimonio

Un tentativo di fuga sventato grazie all'operato di un agente di polizia penitenziaria. A renderlo noto è il Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria), che racconta della tentata evasione dal carcere di Bari di un 21enne romeno, detenuto per furto e reati contro il patrimonio, avvenuta nel pomeriggio di ieri. 

Secondo il racconto del sindacato, il giovane era  in compagnia di un altro detenuto per l’ora d’aria dalle 16 alle 18, quando ha scavalcato il muro del passeggio ritrovandosi sul tetto dei capannoni, quasi per nulla illuminato, dopo aver bucato la rete di protezione. L'agente di polizia lo ha però visto e ha dato l'allarme, rintracciandolo prima che riuscisse ad abbandonare il carcere. 

Un episodio a lieto fine, che però serve a far luce sulla complicata situazione dell'organico nell'istituto penitenziario barese. "L’agente che ha dato l’allarme - spiega il segretario nazionale del Sappe, Federico Pilagatti - oltre che vigilare sui detenuti, nelle ore serali era tenuto anche a controllare i detenuti che al piano terra della sezione facevano la 'socialità' in una stanza, nonché seguire l’infermiere che doveva consegnare la terapia ai detenuti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la fuga dal carcere, ma viene fermato dall'agente di polizia. L'allarme: "Organico carente a Bari"

BariToday è in caricamento