menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arma sequestrata

L'arma sequestrata

Si infila la maschera per rapinare una banca, ladro bloccato a Picone

Antonio De Manna è stato fermato dalla Squadra mobile ieri sera. Sequestrata una maschera in lattice - usata durante la rapina - e un'arma nella sua abitazione

Tentata rapina aggravata in concorso e di detenzione illecita di arma da fuoco clandestina: è finito in carcere con queste accuse ieri sera, 2 agosto, Antonio De Manna, pregiudicato barese 44enne.

Ad arrestarlo i poliziotti della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile, in seguito all'attività investigativa sulle rapine avvenute in banche e uffici postali dei quartieri  Picone, Carrassi e San Pasquale. Poco prima di essere fermato De Manna aveva provato ad introdursi con un complice - ancora da identificare - in una banca a Picone con indosso una maschera in lattice raffigurante un anziano. Il metal detector dell'istituto bancario aveva però suonato, vanificando di fatto la tentata rapina.

foto pistola-6

I poliziotti  di due equipaggi moto-montati dei “Falchi” lo hanno poi bloccato vicino alla sua abitazione. Dalla perquisizione all'interno dell'appartamento sono stati rinvenuti e sequestrati la maschera in lattice, con la quale aveva tentato la rapina, e una pistola semiautomatica di fabbricazione spagnola cal. 7,65, priva di matricola, in ottimo stato di funzionamento e completa di sei proiettili dello stesso calibro. Proseguono le indagini sull'eventuale responsabilità dell’arrestato nelle rapine recentemente avvenute in zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento