menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bitonto, agguati falliti contro clan Conte: blitz della Polizia, tre in manette

Operazione della Squadra Mobile: le ordinanze sono state emesse dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Tra le accuse anche porto e detenzione di armi da fuoco

Blitz della Polizia alle prime luci dell'alba a Bitonto: gli agenti della Squadra Mobile e del locale Commissariato hanno effettuato tre arresti nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di tre tentati omicidi ai danni del presunto boss Domenico Conte, a capo dell'omonimo clan, ed, in un'altra circostanza, di Vitantonio Tarullo e Arcangelo Vitariello, riconducibili allo stesso gruppo criminale.

I NOMI DEGLI ARRESTATI

I tre sono anche accusati, a vario titolo, di porto e detenzioni di armi da fuoco, con aggravanti. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Gli episodi riguardano due sparatorie avvenute lo scorso anno: il 17 agosto Domenico Conte, 46 anni, venne raggiunto da numerosi colpi d'arma da fuoco che non andarono a segno per puro caso. Nella seconda circostanza, invece, Vitantonio Tarullo e Arcangelo Vitariello furono gambizzati mentre si trovavano in un Luna Park allestito durante la festa patronale. Gli agguati sarebbero maturati nell'ambito di una lotta interna al clan, a seguito di una 'epurazione' avvenuta dopo l'operazione 'Argo', effettuata nell'agosto 2012, in cui le Forze dell'Ordine arrestarono 11 persone decapitando di fatto i quadri del sodalizio malavitoso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento