Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Tentato omicidio Pentassuglia a Capurso: due imputati assolti in Appello

Prosciolti per non aver commesso il fatto Nico Giuseppe Calzolaio e Filippo Cacciapaglia: in primo grado erano stati condannati a 12 anni di reclusione

Sono stati assolti dalla Corte d'Appello di Bari i pregiudicati Nico Giuseppe Calzolaio e Filippo Cacciapaglia, accusati di tentato omicidio aggravato nell'ambito del ferimento di Onofrio pentassuglia, sorvegliato speciale, il 15 marzo del 2015 a Capurso. I due imputati sono stati assolti "per non aver commesso il fatto". Calzolaio e Cacciapaglia erano stati condannati in primo grado a 12 anni di reclusione. In base a quanto affermato dagli inquirenti, Pentassuglia sarebbe stato inizialmente picchiato in una piazza del paese e quindi raggiunto sotto casa da tre persone. Tra quesi vi era Michele Pagone, condannato a 5 anni e 6 mesi di reclusione con rito abbreviato, che ferì la vittima con un fucile a canne mozze. Gli altri due, invece, lo avrebbero atteso in macchina. Il giudice d'appello, invece, ha accolto la tesi difensiva degli avvocati Giancarlo Chiariello, Belle Montebruno, Andrea Melpignano e Massimo Roberto Chiusolo, ritenendo che i due imputati non abbiano avuto alcun ruolo nell'agguato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio Pentassuglia a Capurso: due imputati assolti in Appello

BariToday è in caricamento