Terlizzi, atto intimidatorio contro il sindaco: proiettile sulla porta del suo ufficio

Il primo cittadino, Ninni Gemmato, ha convocato nel pomeriggio una conferenza stampa sull'accaduto: il proiettile è stato attaccato con del nastro adesivo sulla vetrata della sua stanza a Palazzo di Città

Il sindaco Gemmato in conferenza stampa

Un proiettile di piccolo calibro, attaccato con del nastro adesivo sulla porta del suo ufficio. Destinatario dell'atto intimidatorio il sindaco di Terlizzi, Ninni Gemmato.

A scoprire il proiettile, questa mattina, è stato un dipendente della segreteria del primo cittadino. Sul posto, oltre agli agenti della Polizia locale, sono intervenuti i carabinieri, che hanno avviato indagini per risalire ai responsabili del gesto. Indizi utili potrebbero provenire dalle immagini registrate dalle telecamere poste all'ingresso del mercato dei fiori in via Italo Balbo, dove hanno provvisoriamente sede gli uffici comunali. L'episodio è stato preceduto da un altro atto intimidatorio, perché il sindaco, intorno alle 17 di ieri, ha trovato sul pavimento all'interno della sua stanza, probabilmente introdotta da sotto la porta, la fotocopia di un proiettile.

La denuncia sarà formalizzata nelle prossime ore. Intanto il primo cittadino ha convocato per il pomeriggio una conferenza stampa per commentare l'accaduto. "Quel che posso dire - ha affermato Gemmato - è che il tentantivo intimidatorio non è riuscito: noi non abbiamo paura e andremo avanti per la nostra strada. Alla mia Comunità, che reputo bella e sanissima, chiedo la coesione occorrente per continuare a fare tutti il nostro dovere.  Anzi, grazie per i tantissimi messaggi di solidarietà che sto ricevendo e ... viva Terlizzi, fatta di tanta gente onesta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soltanto pochi giorni fa, un altro sindaco del nord barese, Pasquale Chieco, primo cittadino di Ruvo, è stato vittima di un atto intimidatorio, con l'incedio della sua casa di campagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento