Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Terremoto nel Pollino, scossa avvertita anche a Bari

La prima scossa, di magnitudo 5, si è verificata intorno all'1.05 al confine tra Calabria e Basilicata, tra le province di Potenza e Cosenza. Il terremoto è stato avvertito anche in Puglia e Campania

La terra torna a tremare nella zona del Pollino, al confine tra Calabria e Basilicata. Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 5, si è verificata nella notte, intorno all'1.05, tra le province di Cosenza e Potenza, seguita da altre scosse più lievi.

Da oltre due anni l'area è interessata da uno sciame sismico che ha registrato oltre 2.200 scosse. Secondo i dati forniti dall'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), il sisma ha avuto ipocentro a 6,3 chilometri di profondità ed epicentro in prossimità del comune potentino di Rotonda e di quelli cosentini di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno.

La scossa delle 1.05, la più forte fino a questo momento è stata avvertita distintamente anche in altre zone della Calabria, in Campania e anche in Puglia, compresa la città di Bari.

Nei Comuni interessati dal sisma si sono registrati  momenti di forte paura. La gente si è riversata in strada e ha trascorso la notte all'aperto. Non si registrano danni a persone, ma in molti Comuni si sono verificati invece danni agli edifici. A Mormanno la cattedrale è stata dichiarata inagibile, e le scuole sono state chiuse a scopo precauzionale, l'ospedale è stato evacuato. A Laino Borgo, sempre nel Cosentino, è stata sgomberata una casa di riposo per anziani che aveva riportato lesioni. Crolli si sono verificati inoltre ad Altomonte, dove le scuole sono state ugualmente chiuse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nel Pollino, scossa avvertita anche a Bari

BariToday è in caricamento